Inter-Palermo 3-2: le pagelle

Balzaretti il migliore dei rosa, male Munoz


Brutta sconfitta quella odierna del Palermo che, dopo il doppio vantaggio al termine del primo tempo, lascia il pallino del gioco all'Inter, che può così rimontare e battere i rosanero. Tra i rosa molto bene Balzaretti, male Munoz; qui nel dettaglio i voti della squadra siciliana:

Sirigu 6,5 Incolpevole sui gol nerazzurri, l'estremo difensore rosanero fa di tutto per difendere il doppio vantaggio acquisito dopo il primo tempo: decisivo su una conclusione di Thiago Motta dal limite dell'area, così come su una punizione del camerunense Eto'o, parata all'angolino. 

Cassani 6,5 Poco più che sufficiente la prestazione del terzino destro rosanero, oggi arrivato a quota 150 presenze in serie A con la maglia del Palermo. Il numero 16 rosanero si mostra più efficace quando deve spingere in avanti, piuttosto che quando si tratta di difendere, e realizza, così, l'assist per il gol del vantaggio firmato da Miccoli.

Munoz 4,5 Il voto è frutto della media tra un primo tempo in cui l'argentino è un vero e proprio armadio (7) e una ripresa in cui ne combina di tutti i colori(2), propiziando tutte e tre le reti nerazzurre: Pazzini gli sfugge in continuazione e realizza una doppietta; inoltre, l'argentino stende l'ex doriano in occasione del rigore realizzato da Eto'o.

Bovo 6 Sufficiente la prestazione del difensore centrale romano, che controlla bene gli attaccanti nerazzurri, in collaborazione col compagno di reparto, nel primo tempo, mentre è condizionato dalla prestazione non eccellente dell'argentino, nella ripresa. Anche oggi, come è capitato ultimamente, ha dimostrato di avere il "vizio" di proporsi in avanti.

Balzaretti 7 Il terzino sinistro rosanero gioca un'ottima partita, sia in fase di contenimento, in cui ha saputo contrastare ottimamente Maicon, sia in fase di spinta, con percussioni offensive spesso pericolose. Il numero 42 è pure sfortunato negli ultimi minuti, quando una sua conclusione a botta sicura, viene deviata dal terzino dell'Inter e parata di piede da Julio Cesar.

Migliaccio 6,5 E' l'ombra di Cambiasso, per tutta la partita. Il mediano rosanero sta sempre sull'argentino, limitandolo nelle sue incursioni offensive e anticipandolo di testa, quando si tratta di chiudere in difesa. Aiuta spesso i compagni del reparto arretrato, dimostrandosi importante per i meccanismi della squadra.

Bacinovic 6 Lo sloveno non riesce a garantire le geometrie pure che un regista saprebbe dare alla squadra, ma gioca la sua onesta partita. Nel primo tempo si becca il cartellino giallo per un fallo cattivo commesso su Coutinho, quando il giovane nerazzurro si era già liberato del pallone.

Nocerino 6,5 Regala il doppio vantaggio a una squadra, dopo una serpentina con la quale si libera del brasiliano Maicon per andare a rete di sinistro, battendo il portiere nerazzurro. E' uno di quelli che corre di più, uno degli ultimi ad alzare bandiera bianca, mostra tanta forza di volontà e tanto sacrificio.

Ilicic 6 Un pò in ombra, oggi, il trequartista sloveno che ha, comunque, il merito di far partire l'azione del primo gol rosanero. Il numero 72 dei siciliani perde, però, tanti palloni e non riesce a inventare nel modo in cui è solito fare. Anche lui corre tanto, ma tiene troppo palla tra i piedi, finendo per regalarla agli avversari.

Pastore 5,5 Un voto, quello per il trequartista argentino, forse non veritiero fino in fondo, dato l'impegno profuso in campo e la caparbietà con la quale cerca di essere decisivo per la squadra, arrivando spesso alla conclusione. Sulla sua prova, però, pesano il palo colpito a fine primo tempo, a tu per tu con Julio Cesar, e soprattutto il rigore sbagliato.

Miccoli 6,5 Segna il gol del vantaggio rosanero dopo soli quattro minuti, ma reggere il peso dell'intero reparto offensivo, per uno come lui, non è impresa facilissima. Non è servito in modo impeccabile dai compagni e sparisce un po' dal campo col passare dei minuti. Rossi, in vista della sfida contro la Juve di mercoledì prossimo, lo chiama fuori per inserire Kasami.

Kasami 6 Entra al posto di Miccoli e procura subito il primo rigore stagionale, facendosi atterrare in area da Thiago Motta. Nel corso della partita si fa vedere spesso, proponendosi spesso in avanti con la complicità di Pastore e Ilicic. Purtroppo per i rosa, però, non risulta determinante fino in fondo.

Rossi 5,5 Premesso che forse il tecnico potrebbe essere l'ultimo artefice di una sconfitta, l'allenatore rosanero si limita soltanto a sostituire Miccoli, a metà ripresa, lasciando la squadra in campo senza punte e puntando sempre sugli stessi uomini, nonostante la stanchezza e l'imminenza del prossimo incontro contro la Juve. La carenza di uomini in panchina non è colpa sua, ma, a questo punto, bisogna intervenire sul mercato.

INTER: Julio Cesar 7, Maicon 6,5, Lucio 6, Ranocchia 5,5, Santon 5,5, J. Zanetti 6, Cambiasso 6,5, Thiago Motta 5,5, Coutinho 5, Milito 5,5, Eto'o 6,5, Kharja 6, Pazzini 7,5, Obi sv, Leonardo 7.


Luca Di Noto 30/01/2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti Articoli correlati
Golsicilia.it © 2014 Testata giornalistica telematica sportiva registrata presso il Tribunale di Palermo con pratica n.6 del 03/02/2010 e il Registro operatori della comunicazione con pratica n.20399
Direttore responsabile Dario Li Vigni  –   Edito dalla Montalbano editore di David Montalbano - via Cortigiani, 19 – 90135 Palermo – P.I. : 02582420846
Ricambi per moto e abbigliamento per bikers low costStampa digitale grande formato, banner, insegne, cartelloni, gonfaloni e tanto altro