Vittoria, Campanella a GS.it: «Play-off? Ci proviamo»

Il tecnico dei ragusani in esclusiva a Golsicilia.it


La redazione di Golsicilia.it ha raggiunto in esclusiva Giovanni Campanella, tecnico del Vittoria. Ecco, di seguito, i temi affrontati nell'intervista dall'allenatore del team ragusano, campione in carica della Coppa Italia d'Eccellenza.

Mister Campanella, il campionato del Vittoria si deciderà nell'ultima gara contro il Taormina, come sta preparando i suoi ragazzi?

«Stiamo preparando la gara consapevoli di dover fare risultato a tutti i costi, nella speranza che dagli altri campi vengano buone notizie. Siamo un punto dietro il Città di Messina e i giallorossi giocano contro il Santa Croce, che sta lottando per i play-out. Speriamo bene. È chiaro che non ci facciamo tante illusioni, infatti, innanzitutto dobbiamo vincere. Se viene un risultato positivo potremmo dire di averci provato. Se, contrariamente, non dovessimo riuscire a centrare l'obiettivo, possiamo solo provare dispiacere per il pari casalingo, rimediato due giornate fa, contro il Belpasso(1-1 ndr)».

Per la sua formazione questa è stata una stagione piena di sorprese, su tutte la conquista della Coppa Italia di categoria, combattere per entrare nei play-off era l'obiettivo più importante quest'anno?

«Ad inizio stagione l'obiettivo era quello di entrare nei play-off. La soddisfazione per essersi aggiudicati la Coppa Italia è  grande ma se non viene accompagnata dall'accesso agli spareggi per la serie D può rappresentare solo il fatto che abbiamo fallito in qualcosa. La squadra ha dimostrato, durante la stagione, di aver  tutte le carte in regola per entrare nei play-off. Purtroppo ci siamo complicati la vita da soli. Il calcio è bello anche per questo, riserva sempre delle sorprese».

Il Città di Messina è la squadra che vi contende il quinto posto, vede gli avversari favoriti in questa sfida a distanza?

«Devo dire con onestà che il Città di Messina è un'ottima squadra, coperta in tutti i reparti e con giovani interessanti. È difficile dare un giudizio, anche perchè loro si sono resi protagonisti di una bella rimonta ai nostri danni. Ricordiamoci, infatti, che fino a qualche tempo fa erano fuori dai play-off. È una sfida tutta da giocare. Attendiamo questi ultimi novanta minuti nella speranza che il risultato finale ci sorrida».

L'ultimo turno di campionato vi mette difronte il Taormina,  ancora in lotta per evitare i play-out, che partita si aspetta?

«Una partita sicuramente complicata. Il Taormina proverà ad aggiudicarsi una posizione migliore nei play-out. Verranno a Vittoria con il sicuro intento di fare bottino pieno. Mi auguro di assistere ad un bel match e che la mia squadra ne esca vittoriosa»

La settimana scorsa avete battuto in casa il Palazzolo capolista, impresa che non era riuscita a nessuno in campionato, è stata una delle partite più belle del vostro campionato?

«Questo con il Palazzolo è stato un match particolare. Abbiamo infatti avuto la fortuna di incontrarli in occasione dei festeggiamenti per la serie D. A dire il vero non erano molto concentrati sulla partita. Noi, al contrario, lo eravamo perchè dovevamo vincere a tutti i costi per sperare ancora. Sono sicuro che se il Palazzolo avesse avuto la necessità dei tre punti la partita sarebbe stata diversa. Allo “Scrofani Salustro” il clima era molto festoso quindi, alla fine, il risultato ci ha sorriso. Tanto di cappello comunque ai gialloverdi, del giovane allenatore Anastasi, protagonisti di un grande campionato. Hanno meritato la promozione, grazie al giusto mix di giocatori giovani ed "anziani"».

Parlando dei giovani nel suo Vittoria, c'è qualcuno che può avere un futuro importante?

«Attualmente dispongo di tre ragazzi molto bravi. Caputa del '93, Maniscalco del '92, convocati entrambi in rappresentativa, e Ardizzone, anch'egli del '93, che ho fatto esordire in prima squadra. Tutti e tre sono abbastanza promettenti. È chiaro, però, che se non dovessimo raggiungere i play-off verrà vanificato anche il lavoro fatto sui giovani».

Il prossimo match sarà decisivo, che messaggio vuole mandare ai tifosi?

«I tifosi sono da elogiare perchè, anche domenica scorsa, sono venuti a seguirci a Palazzolo. Il loro sostegno è stato continuo in tutte le trasferte e di questo non posso che ringraziarli. Sono dispiaciuto per l'attuale situazione di classifica che comprendo non li rende per niente felici. Vorrei che i supporter capiscano che per un solo errore(il pareggio con il Belpasso ndr) siamo usciti dalla zona play-off, nelle nostre mani sin dalla prima giornata».

Grazie al mister Campanella.

«Grazie a voi e buon lavoro».

CLICCA QUA per seguire Golsicilia su Facebook


Salvatore Peri 07/04/2011
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti Articoli correlati
Golsicilia.it © 2014 Testata giornalistica telematica sportiva registrata presso il Tribunale di Palermo con pratica n.6 del 03/02/2010 e il Registro operatori della comunicazione con pratica n.20399
Direttore responsabile Dario Li Vigni  –   Edito dalla Montalbano editore di David Montalbano - via Cortigiani, 19 – 90135 Palermo – P.I. : 02582420846
Ricambi per moto e abbigliamento per bikers low costStampa digitale grande formato, banner, insegne, cartelloni, gonfaloni e tanto altro