Cesena-Palermo, le chiavi del match

L'analisi di GolSicilia.it


Serve l’ultimo sforzo. Un ultimo sforzo per dare un definitivo calcio allo spauracchio salvezza in maniera tale da potersi proiettare già alla prossima stagione. Il Palermo di Bortolo Mutti, infatti, è atteso dalla trasferta di Cesena contro una squadra che ha da qualche tempo iniziato a pensare al prossimo campionato di Serie B. E’ vero che la matematica non ha ancora dichiarato nulla ma, essendo obiettivi, la squadra bianconera ha ben poco da sperare da qui al termine della stagione.  Un successo per i rosanero, invece, proietterebbe la squadra siciliana a quota 43 punti in classifica il che significherebbe grossa fetta di salvezza in tasca.
Noi redazione di GolSicilia.it abbiamo provato ad analizzare il match in programma domenica pomeriggio al ‘Manuzzi’. Di seguito il nostro responso.

PREMESSA

Buone notizie, finalmente, per Bortolo Mutti. L’allenatore del Palermo, infatti, potrà contare sui rientri di Silvestre, Balzaretti ed Hernandez. Soprattutto l’argentino è l’uomo che è venuto a mancare al centro della difesa nelle ultime settimane e il suo recupero appare fondamentale per dare maggiore sicurezza ad un reparto allo sbando. A centrocampo dovrebbe trovare la riconferma Della Rocca mentre in avanti Miccoli sarà coadiuvato da Abel. In casa Cesena, invece, Beretta dovrà fare a meno di Martinez, Pudil e forse Iaquinta. Dubbia, ma probabile, anche la presenza del rumeno Mutu in avanti.

DIFESA

Detto di Silvestre il reparto dovrebbe essere quello titolare con Mantovani e Munoz al fianco dell’argentino ex Catania e Pisano e Balzaretti leggermente più avanzati sulle fasce. I maggiori pericoli per il pacchetto potrebbero giungere sul piano della velocità dove Mutu ma soprattutto Malonga assicurano tanta corsa. Sugli esterni Comotto e Lauro non dovrebbero rappresentare pericoli enormi mentre Santana, che giocherà verosimilmente sulla trequarti, sarà l’uomo da tenere a bada: su di lui probabile marcatura a uomo di Donati.

CENTROCAMPO

Il lauto centrocampo che proporrà Mutti potrebbe permettere ai rosa di tenere in mano il pallino del gioco per lungo tempo. Della Rocca, Donati e Barreto assicurano tutti e tre grandissime qualità di palleggio ma il fulcro della manovra dovrebbe essere l’ex atalantino che, verosimilmente, agirà qualche metro dietro rispetto alla linea di centrocampo. Incandescenti, almeno alla vigilia, i duelli Guana-Barreto e Parolo - Della Rocca: in altre parole muscoli e grinta contro classe e palleggio.

ATTACCO

I pericoli maggiori per Moras e compagni dovrebbero giungere centralmente: l’imprevedibilità di Miccoli e l’irruenza fisica di Hernandez potrebbero mandare in tilt il pacchetto difensivo bianconero. L’ex Bologna e Von Bergen assicurano centimetri e fisico ma perdono qualcosa in velocità. Inoltre, da non dimenticare, il ‘vizio’ di capitan Miccoli: per indole ama decentrasi sulla sinistra e qualora venisse ausiliato a dovere da Balzaretti si potrebbero aprire interessanti varchi per gli inserimenti di Barreto e Della Rocca.


Antonino Marino 19/04/2012
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti Articoli correlati
Golsicilia.it © 2014 Testata giornalistica telematica sportiva registrata presso il Tribunale di Palermo con pratica n.6 del 03/02/2010 e il Registro operatori della comunicazione con pratica n.20399
Direttore responsabile Dario Li Vigni  –   Edito dalla Montalbano editore di David Montalbano - via Cortigiani, 19 – 90135 Palermo – P.I. : 02582420846
Ricambi per moto e abbigliamento per bikers low costStampa digitale grande formato, banner, insegne, cartelloni, gonfaloni e tanto altro